Ottenere un conto bancario offshore tramite Internet

Non è necessario utilizzare i numerosi siti Web intermediari che troverai tramite un motore di ricerca. La maggior parte di questi sono *falsi*, anche quelli dall’aspetto elegante. Sempre più banche offrono direttamente conti bancari offshore. Basta ottenere un elenco delle banche nel paese che ti interessa e andare sui loro siti web.

Aprire un conto bancario offshore è come aprirne uno nella tua strada principale; soddisfa i loro criteri e ci sei dentro. L’unica differenza è che non ci sei di persona.

Ottenere un conto bancario offshore tramite Internet

La prima cosa è scoprire se accetteranno cittadini o residenti nel tuo paese


La prima cosa
è scoprire se accetteranno cittadini o residenti nel tuo paese. Ad esempio, le banche svizzere tendono a non volere clienti statunitensi; non vogliono il fastidio dell’IRS.

Dovrai dimostrare la tua identità e l’esistenza legale della tua azienda, se desideri aprire un conto per essa.

In caso di richiesta per posta, NON SEPARARE I DOCUMENTI ORIGINALI


In caso di
richiesta per posta, NON SEPARARE I DOCUMENTI ORIGINALI. Ottenere copie autenticate da un notaio. Gli originali possono essere utilizzati per frode o furto di identità. Oppure possono perdersi.

Il Notaio è un pubblico ufficiale incaricato dallo Stato di compiere atti notarili. Un Notaio è un testimone imparziale. Il notaio è autorizzato a rilasciare un’apostille.

Apostille – È un metodo per certificare un documento per l’uso in un altro paese ai sensi della Convenzione dell’Aia del 1961


Apostille – È
un metodo per certificare un documento per l’uso in un altro paese ai sensi della Convenzione dell’Aia del 1961. Con questa certificazione apostille, un documento dà diritto al riconoscimento nel Paese di destinazione e non è richiesta alcuna certificazione o legalizzazione da parte dell’ambasciata o del consolato del Paese estero dove il documento deve essere utilizzato.

In pratica questo significa che fornisci prove a quest’uomo che sei chi dici di essere e/o che la tua azienda è ciò che dici che è. Fai un giuramento sulla Bibbia. Esatto, non è uno scherzo.

Due diligence: le banche devono dimostrare di aver verificato chi sono i loro clienti e come hanno ricavato i loro soldi


Due diligence: le
banche devono dimostrare di aver verificato chi sono i loro clienti e come hanno ricavato i loro soldi.

Passaporto – Se si richiede per posta è necessaria una copia autenticata;

Informazioni su di te: nome, data di nascita, indirizzo, numero di telefono, ecc


Informazioni su di
te: nome, data di nascita, indirizzo, numero di telefono, ecc.

Il tuo background economico – documenti che mostrano come guadagni i tuoi soldi (contratto di lavoro, estratto conto bancario, dichiarazione dei redditi, documenti aziendali);

Origine dei tuoi depositi – documenti che mostrano come li hai guadagnati


Origine dei tuoi
depositi – documenti che mostrano come li hai guadagnati. Se vendi casa, prova della vendita, copia dell’elenco dell’agente immobiliare e così via;

Informazioni sui tuoi depositi: quanto intendi depositare e cosa intendi fare con i soldi una volta che li hai depositati.

Se apri un conto aziendale, invii una copia apostillata dell’atto costitutivo alla banca che fornisce il tuo conto, insieme a una prova della tua identità, un modulo di domanda e qualsiasi altro documento richiesto


Se apri un
conto aziendale, invii una copia apostillata dell’atto costitutivo alla banca che fornisce il tuo conto, insieme a una prova della tua identità, un modulo di domanda e qualsiasi altro documento richiesto.

Se desideri ottenere un conto bancario offshore, *considera di visitare la banca di persona*. Se puoi, recati nel paese in questione e apri un conto bancario lì. Probabilmente vivi almeno vicino a un paradiso fiscale. Questo vale soprattutto se hai intenzione di depositare grandi somme; scopri con chi hai a che fare!

APPUNTI:


APPUNTI:

1. Non pagare un intermediario per aprire un conto bancario per te. Vedi sopra.

2


2
. Non utilizzare servizi che offrono conti bancari nei paesi dell’Europa orientale.

È probabile che tu venga truffato, forse dalla banca stessa. Evita la Lettonia!

3


3
. Evita i siti web in cui:

L’indirizzo dell’attività è un P.O. Box, o una “Suite”;

Il sito è su un host web gratuito;

Il sito è tradotto male in inglese;

Hai la sensazione di avere a che fare con africani o europei dell’est;

Il sito non è stato aggiornato di recente ad es. il Copyright recita 2001;

Funzionano solo da pochi anni;

Offrono una gamma di prodotti dubbi: secondi passaporti, cittadinanze, carte di debito anonime;

Non puoi pagare con carta di credito – è molto più difficile ottenere rimborsi su assegni circolari, Western Union ed e-Gold ecc;

Richiedono che tu firmi un accordo di riservatezza o hai la sensazione di entrare in un territorio quasi legale o illegale.

Siti bancari offshore fasulli possono minacciare di segnalarti alla tua autorità fiscale se metti in dubbio i loro metodi


Siti bancari offshore
fasulli possono minacciare di segnalarti alla tua autorità fiscale se metti in dubbio i loro metodi. È un vecchio trucco; ottenere il marchio coinvolto in qualcosa di illegale, poi non può andare alle autorità.

I conti bancari offshore e le formazioni societarie sono proprio come i loro equivalenti onshore; non c’è nessun grande mistero su di loro. Se desideri una costituzione di società, contatta un agente di registrazione locale, che parli inglese, nel paese di registrazione. Quindi usa un altro agente locale per controllare cosa ha fatto il primo.

Apri tu stesso il tuo conto in banca


Apri tu stesso
il tuo conto in banca.

Un’ultima cosa: *non pensare che, poiché il tuo conto bancario e la tua società sono offshore, puoi fare affari nel tuo paese d’origine e/o con altri residenti ed evitare le tasse lì*.

Troverai molti siti web che pretenderanno di aiutarti, fino al momento in cui riceverai una piccola busta marrone dagli ispettori fiscali del tuo paese, che ti inviteranno a fare una piccola chiacchierata


Troverai molti siti
web che pretenderanno di aiutarti, fino al momento in cui riceverai una piccola busta marrone dagli ispettori fiscali del tuo paese, che ti inviteranno a fare una piccola chiacchierata.

Bir cevap yazın

E-posta hesabınız yayımlanmayacak.