Macchinari bancari

Il capitale, quindi, è la ricchezza investita nell’industria, la finanza è il macchinario attraverso il quale si realizza questo processo di investimento e la finanza internazionale è il macchinario attraverso il quale la ricchezza di un paese viene investita in un altro.

Consideriamo il caso di un medico di un comune di provincia che guadagna circa 800 lire l’anno, ci vive con 600 lire e ne risparmia 200. Invece di spendere questo quarto del suo reddito in godimenti immediati, come vino e sigari, e viaggi a Londra, lo investe in diverse parti del mondo attraverso il meccanismo della finanza internazionale, perché è stato attratto dai vantaggi di un sistema di investimento che andava di moda qualche anno fa, che operava con quella che si chiamava Distribuzione Geografica.

Macchinari bancari

[2] Ciò significava che gli investitori che l’hanno praticato investono i loro soldi in quanti più paesi possibili, in modo che il rischio di perdite dovute a perturbazioni climatiche o di altro tipo possa essere diffuso il più ampiamente possibile


[2] Ciò significava
che gli investitori che l’hanno praticato investono i loro soldi in quanti più paesi possibili, in modo che il rischio di perdite dovute a perturbazioni climatiche o di altro tipo possa essere diffuso il più ampiamente possibile. Quindi ecco qui questo tranquillo medico di campagna che diffonde in tutto il mondo i soldi che ottiene per dosare, impiattare e mettere a dieta i suoi pazienti, stimolando l’industria in molti climi e portando una parte dei suoi proventi da aggiungere al suo negozio. Vediamo come funziona il processo.

Innanzitutto ha una banca, nella quale versa giorno per giorno le commissioni che riceve in monete o banconote e gli assegni che riceve, ogni semestre, da quelli dei suoi pazienti che hanno un conto con lui. Finché i suoi soldi sono in banca, la banca ne ha l’uso e non molto probabilmente andrà all’estero. Perché le banche utilizzano la maggior parte dei fondi loro affidati in investimenti in titoli domestici, o in prestiti e anticipazioni a clienti domestici. Parte di essi la usano per comprare cambiali emesse su case londinesi da mercanti e finanzieri di tutto il mondo, tanto che anche quando versa soldi nella sua banca è possibile che il nostro medico faccia già parte della macchina della finanza internazionale e coinvolgendoci nella necessità di una spiegazione di uno dei suoi misteri.

Una cambiale è un ordine di pagamento


Una cambiale è
un ordine di pagamento. Quando un commerciante in Argentina vende grano a un acquirente inglese, disegna un conto sull’acquirente (o su qualche banca o impresa in Inghilterra a cui l’acquirente gli dice di attingere), dicendo: “Pagami” (o chiunque altro a cui può nominare) “la somma di tante sterline”. Questa cambiale, se tratta da un’azienda o società di fama nota, il venditore del grano può disporre immediatamente, e quindi ha il pagamento dei suoi beni. Di solito la cambiale viene pagata due o tre, o talvolta sei mesi dopo vista, cioè dopo che è stata ricevuta dalla ditta su cui è tratta, e da essa “accettata”, cioè firmata in fronte per dimostrare che la cambiale l’impresa prelevata pagherà il conto alla scadenza.

Queste cambiali, quando così accettate, sono promesse di pagamento stipulate da società di prim’ordine e sono detenute come investimenti da banche inglesi. Le cambiali vengono anche prelevate dalle case inglesi per finanziare le transazioni commerciali tra paesi stranieri e anche come mezzo per prendere in prestito denaro dall’Inghilterra. Quando vengono prelevati per conto di clienti inglesi, il credito concesso viene concesso a casa, ma poiché (quasi sempre) viene concesso in relazione al commercio internazionale, l’operazione può essere considerata parte della finanza internazionale.

Quando vengono prelevati per conto di paesi stranieri, commerciando con altri stranieri o utilizzando il credito per prestare ad altri stranieri, il collegamento con la finanza internazionale è evidente


Quando vengono prelevati
per conto di paesi stranieri, commerciando con altri stranieri o utilizzando il credito per prestare ad altri stranieri, il collegamento con la finanza internazionale è evidente. Sono prontamente presi in tutto il mondo, perché in tutto il mondo ci sono persone che hanno pagamenti da effettuare in Inghilterra a causa dell’ampia distribuzione del nostro commercio, ed è stato a lungo vanto dell’Inghilterra che le cambiali emesse dalle società londinesi sono le valuta del commercio internazionale e della finanza.

C’è chi ci dice che questa posizione di comando della banconota inglese sui mercati mondiali rischia di andare perduta a causa della guerra in corso: in primo luogo perché l’America sta guadagnando rapidamente ricchezza, mentre noi stiamo buttando via i nostri risparmi, e anche perché i tedeschi faranno ogni sforzo per liberarsi dalla dipendenza dal credito inglese per la condotta del loro commercio.

Certamente questo pericolo è reale, ma non ne consegue che non saremo in grado di affrontarlo e sconfiggerlo


Certamente questo pericolo
è reale, ma non ne consegue che non saremo in grado di affrontarlo e sconfiggerlo. Se la guerra ci insegna a lavorare sodo e consumare poco, così che quando arriverà la pace avremo un grande volume di merci da esportare, non c’è motivo per cui il conto su Londra non dovrebbe conservare molto, se non tutto, il suo antico prestigio e supremazia nei mercati del mondo. Perché dobbiamo sempre ricordare che la finanza è solo l’ancella dell’industria. È spesso un’ancella impertinente che ruba i vestiti della sua padrona e cerca di ostentare davanti al mondo come l’amante, e quindi a volte si impone a molte persone che dovrebbero conoscere meglio, che pensano che la finanza sia un’influenza onnipotente.

La finanza è una potente influenza, ma è un semplice macchinario che assiste, accelera e vive di produzione. Gli uomini che fanno e coltivano le cose, e le portano dal luogo dove sono fatte e cresciute al luogo dove sono volute, questi sono gli uomini che forniscono la materia prima della finanza, senza la quale dovrebbe chiudere la sua bottega .

Bir cevap yazın

E-posta hesabınız yayımlanmayacak.